ONORANZE FUNEBRI ROCCO STEFANIA

I servizi

Come comportarsi nel momento in cui il nostro congiunto viene a mancare:
In caso di decesso di un parente o di una persona cara bisogna effettuare una serie di operazioni, nel più breve tempo possibile.

Decesso in abitazione :

1) Occorre chiamare immediatamente il medico curante o guardia medica che effettua la constatazione di morte, compilando il modello ISTAT;

2) Chiamare le Onoranze Funebri che provvederà ad avvisare il medico necroscopo incaricato, il quale provvederà - non prima di 15 ore e non dopo le 30 ore, all'accertamento di morte. Rilascerà un certificato medico necroscopico;

L'Impresa provvederà alla successiva denuncia allo Stato Civile del Comune del decesso.

Tutte le altre operazioni burocratiche, verranno effettuate direttamente dall'impresa;

Decesso in ospedale o in casa di cura :

Ai punti 1 e 2, e alle relative certificazioni, provvederà direttamente l'Amministrazione ospedaliera;

Avvisare immediatamente l'Impresa di Onoranze Funebri.

Cosa serve per effettuare la cremazione

La cremazione in Italia è un servizio pubblico a domanda individuale.

La volontà di farsi cremare può essere manifestata in uno di questi modi:

  • Iscrizione ad una Società di cremazione (il nostro ufficio offre tutte le informazioni in merito)
  • Atto notarile (redatto alla presenza di un Notaio)
  • Dichiarazione scritta della volontà di cremazione (consegnata a persona di fiducia)
  • Dichiarazione verbale resa a voce ai parenti (tale volontà sarà riportata dal coniuge, o dal parente più prossimo, dopo il decesso. Nel caso di più parenti dello stesso grado, il consenso deve essere unanime.)
Share by: